Montisola

Eccoci a Monte Isola o Montisola chiamatela come preferite, l’isola lacustre più grande d’Europa.
Il Comune, abitato da circa 1800 residenti organizzati in 11 nuclei abitativi, comprende, in realtà, anche altreMontisola-lungolago
due isolette: San Paolo a sud e Loreto a nord.
Completamente boscosa nell’antichità, contesa da varie signorie durante il medioevo, oggi rimane “zona di
particolare rilevanza naturale e ambientale”, in cui la pesca, un tempo attività economica prevalente, lascia
oggi largo spazio al turismo.
E a proposito di turismo, chi volesse visitare l’isola deve tenere in considerazione una delle particolarità
dell’isola: qui le automobili sono completamente abolite! Le uniche eccezioni riguardano servizi come polizia,
ambulanza, taxi e parrocchia. I residenti possono spostarsi anche con motocicli mentre i turisti devono
organizzarsi con il trasporto pubblico e la bici oppure, ovviamente andare a piedi, che è il modo migliore per
godersi l’isola.
Infatti, percorrendo stradine e viottoli che dal lago portano alla cima dell’isola, si arriva al Santuario della
Madonna della Ceriola ricco di storia e di opere artistiche e da cui è possibile ammirare un incantevole
paesaggio.
Impossibile, a questo punto, non menzionare l’importantissima novità che quest’estate coinvolgerà l’isola e i
suoi abitanti: l’installazione, ideata dall’artista Christo, di un vero e proprio ponte adagiato sulle acque del
lago che per la prima volta nella storia unirà la sponda bresciana (Sulzano) del lago d’Iseo a Montisola.
L’evento durerà solo 15 giorni dal 18 giugno al 3 luglio 2016, poi per espressa volontà dell’artista l’opera
andrà interamente rimossa e distrutta. “ ma quindi non rimane niente?” “resterà nei vostri cuori”.

Post by Roberta Pozzi

Fotografie Luca Lucchetti

Lascia un commento