La Transumanza tra storia e presente

Il Festival del pastoralismo presenta il primo volume delle edizioni Festival pastoralismo. Il tema non poteva che essere la transumanza. Grazie al Festival alcuni materiali di interessanti seminari sul tema della transumanza e dell’alpeggio vengono ora pubblicati. Un contributo utile e opportuno in un contesto in cui la transumanza è oggetto di candidatura Unesco quale “patrimonio immateriale dell’umanità” e in cui la città di Bergamo è stata riconosciuta “città creativa per la gastronomia” dalla stessa Unesco. Un riconoscimento ottenuto grazie ai formaggi della tradizione casearia orobica che affonda le sue radici nell’epica transumanza dei bergamini. Nel volume sono contenuti due contributi sui bergamini che hanno coinciso con una riscoperta di questo fenomeno quasi unico. Esso caratterizza la Lombardia come una delle regioni più importanti per i fenomeni della transumanza in relazione all’ampiezza temporale e geografica e dlel’importanza economica che la transumanza dei bergamini con le loro vacche da latte e i loro formaggi ha rivestito nel corso dei secoli. Il volume tratta anche di transumanza ovina in Friuli, Veneto, Piemonte, Liguria e di transumanza bovina in Veneto tra l’altopiano dei Sette Comuni e le “valli” della pianura veneta.
Dal dicembre 2019 la transumanza e’ patrimonio culturale dell’Unesco.
a cura di Michele Corti
Prefazione di Gianpiero Fumi
Nota introduttiva di Giovanni Kezich
Con contributi di: Mauro Ambrosoli, Natale Arioli, Luca Maria Battaglini, Italo Bettinardi, Elodia Bianchin Citton, Anna Carissoni, Michele Corti, Giovanni Kezich, Giulio Di Anastasio, Gabriele Fogliata, Andrea Lamberti, Giancarlo Maculotti, Stefano Martini, Walter Nesti, Daniele Rampazzo, Emilio Sulis, Giovanni Vachino.

Lascia un commento